18_Ventimiglia - sitobici

Vai ai contenuti

Menu principale:

Cicloturismo

La val Barbaira

Località di partenza/arrivo: Ventimiglia (IM) 18 m slm


     Lunghezza totale: km 38,5
     Percorrenza totale in salita: km 9,0
     Dislivello positivo: m 425
     Quota min: m 18 slm
     Quota max: m 370 slm
     Accesso stradale: Uscita al casello di Ventimiglia della A10 Autofiori. In alternativa da Borgo San Dalmazzo, presso Cuneo, si risale la val Vermenagna per superare il colle di Tenda e scendere lungo la val Roja fino a Ventimiglia.
     Accesso ferroviario: linea Genova-Ventimiglia con collegamenti da Milano su Genova e da Torino su Savona. Anche linea Cuneo-Ventimiglia.
     Partenza: L'itinerario ha inizio dalla piazza della stazione ferroviaria.
da Ventimiglia [18 m - km 0] a Rocchetta Nervina [235 m - km 14,6]
dislivello positivo m 217
     Si esce dal piazzale della stazione ferroviaria di Ventimiglia percorrendo le poche decine di metri che portano all’incrocio con via Cavour. Dopo aver svoltato a sinistra e superato un cavalcavia si raggiunge un incrocio con rotonda [km 1,9], all’altezza di Piani di Vallecrosia: qui a sinistra per risalire la val Nervia.
     Questi primi chilometri sono molto scorrevoli, con l’eccezione legata alla viabilità estiva, ed in breve si è a Camporosso [km 4,7]. Il tratto successivo porta a Dolceacqua 51 m [km 8,9], uno dei più caratteristici borghi del ponente ligure. La strada passa all’esterno del centro storico, ma vale senz’altro la pena di effettuare la breve deviazione per curiosare tra le stradine del borgo.

     Proseguendo si raggiunge la località Ponte Barbaira [58 m; km 10,4]: si abbandona la strada di fondovalle per deviare a sinistra ed entrare in val Barbaira. Questa, stretta fra le più note valli Nervia e Roja, offre peraltro spunti ambientali e storici degni di approfondimento.
     La strada, in questo tratto ricca di curve, risale la valle toccando la località Ponte Raggio 162 m [km 12,9], dritti alla biforcazione, per arrivare infine a Rocchetta Nervina 235 m [km 14,6].

da Rocchetta Nervina [235 m - km 14,6] a Ventimiglia [18 m - km 38,5]
dislivello positivo m 208
     Sulla via del ritorno si passa nuovamente per la località Ponte Raggio 162 m [km 16,3], da cui si prosegue piegando verso destra, dapprima in leggera salita e quindi in pianura. La pendenza contenuta permette di superare agevolmente il dislivello fino a La Colla 370 m [km 20,8].

    In prossimità del valico, collegamento tra la val Roja e la val Nervia, si aprono sulla destra le deviazioni per le frazioni Verrandi e Brunetti, strette e tortuose interpoderali, con alcuni tratti in forte pendenza, che si ricongiungono tra loro prima di raggiungere il fondo della val Roja.

     Proseguendo dritti ci si lancia nella lunga e spettacolare discesa attraverso fasce coltivate ad ulivo e piccoli agglomerati di case dalla tipica struttura in pietra. Il magnifico panorama sui borghi della val Nervia e sui rilievi che la contornano non deve però distrarre: la sede stradale tende infatti a restringersi e le numerose curve consigliano di non esagerare con la velocità.
     Superata la località Ciaxe 285 m la pendenza si fa più sensibile, quindi, affrontate le ultime curve, si esce sul fondovalle in prossimità di Camporosso 26 m [km 34,5].
     Il tratto finale tocca nuovamente Piani di Vallecrosia ove si gira a destra per chiudere l’escursione a Ventimiglia 18 m [km 38,5].
 
Torna ai contenuti | Torna al menu