3a Sassello Torriglia - sitobici

Vai ai contenuti

Menu principale:

Liguria trekking ciclo
Anello 3
I Parchi Naturali: Beigua, Marcarolo, Antola

da Sassello 384 m a Torriglia 769 m
Lunghezza: km 107,000
Salita totale: km 38,800
Dislivello (D+): m 1.522
Quota min: m 297 slm
Quota max: m 762 slm
     Si parte dal Parco del Beigua per arrivare al Parco dell’Antola dopo aver attraversato il Parco delle Capanne di Marcarolo: tra Liguria e Piemonte un anello di assoluto valore naturalistico e ambientale, che il trekker più esigente potrà integrare con alcune varianti di interesse storico e culturale.
     L’area protetta del Beigua è articolata in più zone, a cavallo tra le province di Savona e di Genova; di queste una, Pian della Badia presso Tiglieto, ospita l’abbazia di Santa Maria alla Croce, più nota come Badia di Tiglieto, fondata nell’anno 1120, primo insediamento cistercense in Italia.
     Il successivo superamento del colle della Crocetta segna il passaggio in valle Stura, a Rossiglione prima e a Campoligure poi, località quest’ultima nota per la lavorazione artigianale della filigrana in oro e argento.
     Dalla Liguria al Piemonte si sale alle Capanne di Marcarolo, entrando nell’area del Parco Naturale; qui, sarebbe il caso di puntare a raggiungere, invero con poca fatica, i Piani di Praglia, un altopiano a quota 900 m slm a ridosso della città di Genova e scendere ai laghi del Gorzente.

     In ogni caso, dalle Capanne si prosegue tra boschi e angoli decisamente selvaggi fino a raggiungere Voltaggio, in val di Lemme, base di partenza per escursioni verso il monte Tobbio e per l’ascesa ciclistica dal versante nord al passo della Bocchetta.
     Ancora il superamento del valico della Castagnola per scendere poi nuovamente in Liguria, in valle Scrivia, e risalire verso l’alta valle tenendosi ai margini meridionali del Parco dell’Antola. Dopo Busalla ecco Casella, località turistica di buona fama e stazione terminale della ferrovia a scartamento ridotto che la collega a Genova, arrivando in pieno centrocittà: una buona occasione per visitare il centro storico della antica Repubblica Marinara.

     Il tracciato della linea ferroviaria è eccezionalmente panoramico e nella sua parte finale corre attraverso il Parco Urbano delle Mura che ospita alcuni dei forti costruiti a difesa della città trail XVII e il XVIII secolo.
     I convogli sono anche attrezzati per il trasporto delle biciclette e la presenza di un ostello nei pressi della stazione di arrivo, a Genova, vale a giustificare questa appendice al trekking vero e proprio.

     Proseguendo, da Casella si va verso la testata della valle Scrivia fino al nodo stradale di Laccio, per superare l’ultimo breve dislivello e raggiungere Torriglia.
     
     Torriglia è per tradizione centro turistico e sede di un punto informazioni del Parco dell’Antola.
     Dal punto di vista geografico la località è punto di riferimento per la testata di tre valli: la valle Scrivia, la val Brevenna e la val Trebbia.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu