58_Spigno - sitobici

Vai ai contenuti

Menu principale:

Archivio ciclo

L'Abbazia di San Quintino

Località di partenza/arrivo: Spigno Monferrato (AL) m 250 slm
     Lunghezza totale: km 32,7
     Percorrenza totale in salita: km 15,0
     Dislivello positivo: m 425
     Quota min: m 250 slm
     Quota max: m 495 slm
     Accesso stradale: Spigno Monferrato si trova lungo la provinciale che da Savona raggiunge Acqui Terme.
     Accesso ferroviario: Spigno Monferrato si trova lungo la linea Savona-Acqui Terme. La stazione si trova poco fuori l'abitato.
     Partenza: l'itinerario ha inizio dal centro del paese.
da Spigno Monferrato (250 m – km 0) a Spigno Monferrato (250 m – km 32,7)
dislivello positivo m 425
     La chiesa e l'Abbazia di San Quintino, oggi casa colonica, si trovano poco fuori il paese, raggiungibili percorrendo il ponte risalente al Xll secolo. La Charta di fondazione della Abbazia risale all'anno 991 ed assegnava ad essa ampi territori per la autonomia.
     Il ponte, su cui si trova una garitta, aveva anche la funzione di esigere pedaggi dai mercanti e dalle carovane che percorrevano l'antica via romana Aemilia Scauri.  

     Si inizia a pedalare dal centro di Spigno Monferrato per andare ad incrociare la provinciale in direzione di Savona, a sinistra all’incrocio e poco dopo a destra per Montaldo.
     La prima parte della salita presenta una pendenza sensibile che richiede un certo impegno mentre nella seconda metà si può alleggerire il rapporto.

     Raggiunto un colletto (438 m; km 3,8) e passati sul versante opposto si scende lungo un tracciato panoramico fino all’abitato di Montaldo (420 m; km 5,3), frazione di Spigno Monferrato.
     All’uscita dal borgo si tiene la destra al bivio in direzione di Merana, lasciando sulla sinistra la deviazione per Pareto.

     Occorre superare una rampa breve ma piuttosto ripida prima di andare in discesa attraverso un’ampia distesa prativa segnata da numerose curve.
     Al fondo si attraversa il ponte sulla Bormida girando poi a sinistra per inserirsi nella provinciale di fondovalle, in prossimità del paese di Merana (254 m; km 9,8).

     Il tratto successivo si rivela molto scorrevole e permette al ciclista di tirare rapporti relativamente lunghi, fino a superare il limite tra Piemonte e Liguria ed entrare in provincia di Savona.
     Raggiunto il paese di Piana Crixia (287 m; km 15,2) si devia a sinistra seguendo le segnalazioni per la stazione ferroviaria e la località Squaneto.

     Superato il ponte sulla Bormida si gira a destra alla biforcazione, iniziando a risalire su pendenza contenuta ad un colletto (495 m; km 18,7), oltre il quale si scende attraversando le case di un borghetto per uscire su un ampio vallone.

     All’incrocio si tira dritto, lasciando a destra la deviazione per Dego e Giusvalla (segnaletica per Lago Isola).
     In pianura si arriva a Squaneto (343 m; km 21,7), frazione di Spigno Monferrato, quindi si attraversa un facile guado sul torrente Valla.

     Ancora pedalando in piano si superano alcune case, tenendosi poi a destra. Una breve risalita riporta sulla provinciale che collega Spigno a Pareto: qui (363 m; km 25,2) si gira a sinsitra in discesa, mentre sulla destra si può salire al paese di Pareto distante poco più di un chilometro.

     Il tratto finale dell’itinerario riserva la bellissima discesa ricca di curve, interrotta tuttavia da una salita lunga alcune centinaia di metri, che termina a Spigno Monferrato (250 m; km 32,7).
 
Torna ai contenuti | Torna al menu