Anello Crotto Lanzetti - sitobici

Vai ai contenuti

Menu principale:

Escursionismo/mtb
Piemonte – Cuneo – Valle Varaita
Alpi Cozie
Chianale: anello Crotto-Lanzetti
Quota partenza m 1.792 – Quota arrivo m 1.792
Quota minima m 1.628 – Quota massima m 2.217
Lunghezza: km 13,600 – Dislivello m 589 (D+) / m 589 (D-)
Tipologia: sterrata – sentiero
Difficoltà: E

Nota mtb: ciclabilità = 95% Profilo: L 1 - D 2 - P 1 - T 1 - Q 3

Accesso
Da Cuneo si raggiunge Busca e quindi Piasco, da cui si risale la val Varaita fino a Chianale, frazione di Pontechianale

Punti di appoggio
Chianale: località turistica con servizi di accoglienza e informazione
Genzana, frazione di Pontechianale
Rifugio Savigliano - CAI Savigliano - tel.: 0175.950178

Coordinate geografiche
Sistema WGS 84 (World Geodetic System 1984)
DMS: schema sessagesimale - DD: schema decimale

Chianale park          DMS 44° 38’ 43,2” N    7° 00’ 03,4” E
                                    DD 44,6453° N    7,0009° E
Grange d. Rio          DMS 44° 39’ 42,1” N    6° 59’ 33,0” E
                                    DD 44,6617° N    6,9925° E
Rifugio Savigliano    DMS 44° 37’ 37,5” N    7° 01’ 28,1” E
                                    DD 44,6271° N    7,02447° E
Genzana                 DMS 44° 37’ 31,8” N    7° 01’ 28,7 ” E
                                    DD 44,6255° N    7,02464° E
Anello dei sentieri Crotto e Lanzetti

L’anello è formato dal sentiero Crotto, che collega Pontechianale capoluogo alla frazione Chianale, e dal sentiero Lanzetti, che corre tra la località Grange del Rio e il rifugio Savigliano. Alle estremità due brevi appendici raccordano i due percorsi. L’anello è percorribile quasi interamente in mountain-bike.
Il sentiero Crotto corre ai margini del bosco e attraverso i pascoli di fondovalle, mentre il sentiero Lanzetti, a quota leggermente più elevata e sul versante opposto della valle, è di fatto una splendida cornice panoramica.
Il senso di marcia qui descritto è anche quello consigliabile, poiché permette, percorrendo il Crotto sulla via del ritorno, di ripassare con lo sguardo lo sviluppo del sentiero Lanzetti.

Poco oltre metà dell’anello si raggiunge il rifugio Savigliano, una buona occasione per una sosta ristoratrice.
Il rifugio è anche punto di riferimento per alcuni itinerari per mountain-bike che si sviluppano nella zona.
Dal parcheggio appena fuori l’abitato di Chianale (m 1.792 slm) si attraversa la borgata percorrendo il Chemin Royal, l’antico collegamento tra la val Varaita e il Queyras, per andare ad inserirsi sulla provinciale (km 0,500) e seguirla in direzione del colle dell’Agnello. Superata l’antica Dogana (km 1,000), oggi base di partenza per l’impegnativo chrono test ciclistico dell’Agnello, si cammina lungo la provinciale finchè, superato un tornante che di fatto segna l’inizio della salita, si devia a destra (km 1,400) per imboccare un ripido sentiero che sale attraverso il bosco; segnaletica.

Ripresa più a monte la provinciale (km 2,000) la si segue fino alla Grange del Rio (m 2.012 slm; km 2,500), ove si lascia l’asfalto per prendere sulla destra la mulattiera che risale il Vallone di Soustra; segnaletica. Immediatamente dopo si segue sulla destra la rampa che scende verso il fondo del vallone, perdendo pochi metri di quota.
Attraversato il ponte e passati sulla sponda opposta si piega verso destra per una risalita che, usciti dal bosco di larici, si apre in un panoramico traverso ((km 3,200).

Si percorre ora il sentiero Lanzetti ad una quota che rimane a cavallo dei duemila metri, con lievi variazioni della pendenza, tagliando il pendio che discende dalla Punta Tre Chiosis. È questa una zona di alpeggi di montagna, come testimoniato dalle grange che si incontreranno lungo il cammino, alcune ormai dei ruderi.

Raggiunto un segnavia e subito dopo superato un cancello, che va richiuso, (m 2.217 slm; km 4,300) si scende brevemente per attraversare un canalone, facile guado, ed uscire su un poggio (m 2.187 slm; km 4,500); cartelli. Qui una breve sosta consente di individuare sul versante opposto lo sviluppo del sentiero Crotto, parallelo al corso del torrente.

Tenendosi sulla sinistra si percorre un sentiero dal fondo erboso che tocca la Grange Bancet (m 2.191 slm; km 5,100) e successivamente raggiunge i ruderi della Grange del Mago (m 2.165 slm; km 5,900). Il sentiero comincia ora a perdere quota, allargandosi fino a divenire una carrareccia.
Raggiunta la Grange Patas (m 2.042 slm; km 7,100), all’incrocio si piega a destra, seguendo la strada sterrata in discesa. Superato anche un poggio, ruderi e trasmettitore, ad una biforcazione (m 1.877 slm; km 8,300) si tiene la sinistra; di seguito, una serie di tornanti porta alla frazione Sellette. Su asfalto si arriva al rifugio Savigliano (m 1.719 slm; km 9,400), anche punto di riferimento per itinerari in mountain-bike; cartellonistica.

Il ripido raccordo esce sulla provinciale (km 9,700), cartelli in quantità, appena a monte della frazione Genzana. La borgata, ben restaurata nella tipica architettura delle case di montagna, merita una visita (fontana nella piazzetta). Nel caso, la deviazione allunga l’escursione di un paio di centinaia di metri.

In ogni caso occorre raggiungere il tornante appena fuori l’abitato (km 10,000), in prossimità di una casa; la locale segnaletica riporta le indicazioni per Chianale, il Vallone di Fiutrusa, il sentiero Crotto. In discesa si piega sulla destra per seguire una mulattiera nel bosco che porta ad un ponte sul torrente Varaita di Chianale (m 1.628; km 10,100); la successiva ripida risalita arriva ad una biforcazione, cartelli (m 1.721 slm; km 10,500), che viene superata sulla destra.

Inizia qui il sentiero Crotto, un gradevole percorso sul limitare del bosco che risale con pendenza quasi impercettibile il fondovalle. Usciti all’aperto (km 12,600) si attraversano ampie distese a pascolo, camminando su un terreno dal fondo erboso. Durante tutto lo sviluppo del sentiero si può facilmente scorgere sul versante opposto la linea del sentiero Lanzetti e riconoscere le varie grange.

Ormai in vista di Chianale ad un bivio si tiene la sinistra, su sterrata, traversando poco oltre un ponte. Una piccola area picnic attrezzata con tavoli e un'altro ponte precedono di poco l’uscita al parcheggio da cui si è partiti (km 13,600).
 
Torna ai contenuti | Torna al menu