Colle Armoine da Grange Pis - sitobici

Vai ai contenuti
Escursionismo/mtb
Piemonte – Torino – Valle Pèllice
Alpi Cozie - Comba dei Carbonieri
Colle Armoine dalla Grange del Pis
Quota partenza m 1.753 – Quota arrivo m 2.692
Quota minima m 1.753 – Quota massima m 2.692
Lunghezza: km 5,600 – Dislivello m 939 (D+)
Tipologia: sentiero
Difficoltà: E

Accesso
Da Bagnolo Piemonte si risale la val Pèllice fino a superare Villar Pèllice. Attraversata poco oltre la frazione Garin si gira a sinistra per attraversare il ponte sul torrente ed imboccare, seguendo la segnaletica, la stretta e tortuosa strada che in una decina di chilometri risale la Comba dei Carbonieri.
Superato il parcheggio da cui parte la sterrata per il rifugio Barant si arriva in breve agli alpeggi della Grange del Pis ove si trova il rifugio Barbara Lowrie.

Punti di appoggio
Rifugio Barbara Lowrie - Grange del Pis – CAI UGET Val Pellice – tel.: 0121.930077

Coordinate geografiche
Sistema WGS 84 (World Geodetic System 1984)
DMS: schema sessagesimale - DD: schema decimale

Rifugio Barbara   DMS 44° 44’ 53,8” N 7° 04’ 47,5” E
                                 DD 44,7483° N 7,07986° E
Colle Armoine     DMS 44° 42’ 56,2” N 7° 05’ 03,9” E
                                 DD 44,71561° N 7,09417° E
Colle Armoine dalla Grange del Pis

Bell’itinerario che apre all’escursionista un ampio ventaglio di combinazioni.
Infatti, oltre alla traversata dalla val Pèllice alla valle Po, più esattamente dalla Comba dei Carbonieri al Pian del Re, lungo il tracciato si trova la deviazione per il Colle Manzol e il rifugio Granero, da cui è possibile scendere alla Conca del Pra e tornare alla Grange del Pis attraverso il Colle Barant, chiudendo un mini trekking ad anello.

Inoltre, dal Colle Armoine si può seguire il recente raccordo che raggiunge il Pian Mait, sul sentiero che da Pian del Re sale al Colle delle Traversette, da cui si scende al Vallone di Guil e al rifugio Mont Viso.
Ancora, dal Colle Armoine si raggiunge, seguendo il sentiero del Postino, il rifugio Giacoletti, proseguendo poi fino al rifugio Sella, a sua volta un crocevia escursionistico.
Dal rifugio si traversa la Grange del Pis, segnaletica per il Colle Armoine, andando a prendere il sentiero che risale il pendio con una serie di ripidi tornantini.
Superato un guado (m 2.019 slm; km 1,100) si prosegue lungo un bel traverso panoramico leggermente ascendente che poi entra nel bosco.

Ancora un guado quindi un poggio (m 2.172 slm; km 1,700) da cui si gode di una bella vista sulla Grange ed il rifugio.
Il sentiero continua con un diagonale ed alcune rampe che portano ad un traverso che fa perdere leggermente quota prima di riprendere a salire lungo il Vallone del Pis.

Passati poco sotto la cima del Truc Pailly si arriva al bivio (m 2.401 slm; km 3,300) per il Colle Manzol e il rifugio Granero (vedi itin. n. 08/Valle Po: Rifugio Granero da Pian del Re), alla base della rocciosa parete della Punta Manzol.

Un tratto in forte pendenza ed alcuni tornanti portano al piccolo lago Arbancie (m 2.445 slm; km 3,500), da cui si prosegue ancora su terreno ripido.
Raggiunto un poggio con bella vosta sul lago e il Vallone del Pis si segue un traverso che esce nella conca che ospita il lago di Piena Sia (m 2.553 slm; km 4,700).

Il dislivello finale viene superato attraversando un arido spallone che esce poi al Colle Armoine (m 2.692 slm; km5,600), una lieve depressione sul crinale spartiacque.

Il ritorno per l’itinerario di salita o in combinazione con altri percorsi.
Torna ai contenuti