Conca Pra da Villanova - sitobici

Vai ai contenuti
Escursionismo/mtb
Piemonte – Torino – Valle Pèllice
Alpi Cozie – Conca del Prà
Conca del Prà (rif. Jervis) da Villanova
Quota partenza m 1.227 – Quota arrivo m 1.732
Quota minima m 1.227 – Quota massima m 1.732
Lunghezza: km 7,300 – Dislivello m 575 (D+) / m 70 (D-)
Tipologia: carrareccia
Difficoltà: E

Nota mtb: ciclabilità 100% - Profilo: L 1 – D 2 – P 2 – T 1 – Q 2

Accesso
Da Bagnolo Piemonte si risale la val Pèllice superando Torre Pèllice, Villar Pèllice e Bobbio Pèllice.
Proseguendo, si arriva a Villanova, frazione di Bobbio Pèllice.

Punti di appoggio
Villanova - Trattoria Villanova - tel.: 0121.957850
Rifugio Jervis alla Conca del Prà – CAI UGET Val Pèllice - tel.: 0121.932755
Ciabot del Prà alla Conca del Prà – tel.: 0121.953477

Coordinate geografiche
Sistema WGS 84 (World Geodetic System 1984)
DMS: schema sessagesimale - DD: schema decimale

Rifugio Jervis       DMS 44° 46’ 24,2” N    7° 02’ 17,8” E
                               DD 44,7734° N   7,03828° E
Ciabot d. Prà       DMS 44° 46’ 21,4” N    7° 02’ 13,9” E
                               DD 44,7726° N    7,03719° E
Villanova             DMS 44° 47’ 57,4” N    7° 03’ 19,7” E
                               DD 44,7993° N    7,05547° E
Conca del Pra (rifugio Jervis) da Villanova

     La salita da Villanova alla Conca del Pra lungo la carrareccia è una delle tre opzioni praticabili: le altre due sono il sentiero che si tiene sulla destra orografica del vallone e l'antica mulattiera che a tratti si interseca proprio con la carrareccia. Quest'ultima è percorsa dai mezzi motorizzati con alternanza dei sensi di marcia ad orari prefissati (bacheca presso il parcheggio a pagamento).

     Raggiunta la Conca del Pra ai bikers si offre la possibilità di prolungare l'escursione di circa tre chilometri fino all'attacco del sentiero che sale al rifugio Granero, mentre i più allenati potranno salire fino al Colle Barant ed al rifugio (vedi rispettivamente itin. n. 04/val Pèllice: Rifugio Granero dalla Conca del Pra e itin. n. 02/val Pèllice: Colle Barant dalla Conca del Pra).
Conca del Pra (rifugio Jervis) da Villanova

     L'itinerario ha inizio dal parcheggio all'ingresso dell'abitato, subito in salita su sterrata ampia e ben battuta.
     La salita non presenta passaggi impegnativi; piuttosto sono frequenti i cambi della pendenza, con due tratti in discesa che incrementano il dislivello complessivo.

     La prima metà è interamente esposta al sole, mentre in seguito un rado bosco offre riparo ai bikers. In ogni caso, tenendo presente che ci si muove in ambiente di montagna dove i cambiamenti se avvengono si concretizzano a metà giornata, conviene affrontare la salita di prima mattina.
     Poco oltre metà percorso si arriva alla cascata del Pis, presso un bel pratone che può invogliare ad una breve sosta.

     Giunti ormai quasi all'altezza della Conca si nota sulla destra l'antica mulattiera, non agevolmente ciclabile, che raggiunge più rapidamente il rifugio ed il chabot.
     Poco oltre, superato il ponte sul Pèllice, si stacca sulla sinistra il sentiero che arriva da Villanova.

     All'uscita nella Conca si segue ancora la carrareccia che compie un ampio giro sulla sinistra prima di terminare presso il rifugio. Fontana.
     In prossimità del rifugio si trova il chabot del Pra, un vecchio alpeggio che offre servizio di ristorazione.
Torna ai contenuti