Laghi Lausfer da San Bernolfo - sitobici

Vai ai contenuti

Menu principale:

Escursionismo/mtb
Piemonte – Cuneo – Valle Stura
Alpi Marittime - Vallone di San Bernolfo
Laghi di Lausfer da San Bernolfo
Quota partenza m 1.662 – Quota arrivo m 2.558
Quota minima m 1.662 – Quota massima m 2.558
Lunghezza: km 7,700 – Dislivello m 896 (D+)
Tipologia: sterrata – sentiero
Difficoltà: E

Nota mtb: ciclabilità = 85%   Profilo: L 1 - D 3 - P 2 - T 2 - Q 3

Accesso
Da Borgo San Dalmazzo si risale la Valle Stura Fino alla frazione Planche, poco oltre Vinadio.
Qui si devia a sinistra per salire alla frazione Bagni di Vinadio; lungo la strada di fondovalle che risale il Vallone dei Bagni si raggiunge la frazione San Bernolfo.

Punto di appoggio
Rifugio Dahu de Sabarnui – Fraz. San Bernolfo, 17 – Vinadio (Cn) 12010
info@rifugiodahu.com - www.rifugiodahu.com - tel. 3355995023

Coordinate geografiche
Sistema WGS 84 (World Geodetic System 1984)
DMS: schema sessagesimale - DD: schema decimale

San Bernolfo               DMS 44° 15’ 39,5” N       7° 02’ 38,7” E (m 1.702 centro d. abitato)
                                   DD 44,2610° N               7,0441° E
Partenza                     DMS 44° 15’ 32,6” N       7° 02’ 34,1” E (bacheca)
                                   DD 44,2590° N               7,0428° E
Lausfer inf.                 DMS 44° 15’ 23,5” N       7° 00’ 26,5” E
                                   DD 44,2565° N               7,0074° E
Lausfer sup.                DMS 44° 15’ 38,4” N       7° 00’ 20,5” E
                                   DD 44,2607° N               7,0057° E

Laghi di Lausfer da San Bernolfo

I laghi di Lausfer costituiscono una frequentata meta raggiungibile con impegno moderato e priva di difficoltà, oltremodo gratificante dal punto di vista ambientale.
Causa la totale assenza di copertura boschiva, sono da preferirsi la tarda primavera ed il primo periodo autunnale, evitando comunque, in estate, di salire durante le ore più calde.
L’itinerario può anche rappresentare un buon primo approccio per ampliare in seguito la frequentazione della zona: varie sono infatti le possibilità di collegamento con gli itinerari che si snodano nelle vallate adiacenti.

La borgata di San Bernolfo ha una caratteristica unica nelle Alpi Occidentali: le sue case più antiche sono costruite con la tecnica del blokbau, tipica delle regioni di lingua germanica.
Questa tecnica costruttiva prevede che le pareti delle case fossero realizzate con tronchi sovrapposti e fissati tra loro con appositi incastri. I tetti venivano ricoperti con paglia, oggi ormai scomparsa, mentre il colmo dei tetti è orientato da nord verso sud e perpendicolare al pendio, quest'ultimo sempre esposto a meridione.
L’escursione ha inizio dal bivio (bacheca e segnavia) in prossimità dello spiazzo adibito a parcheggio [km 0,000 – m 1.662 slm]. Ci si incammina lungo la strada ancora asfaltata fino a raggiungere l’abitato di San Bernolfo, svoltando poi a sinistra in prossimità del rifugio.
Si prosegue su asfalto ancora per un breve tratto e successivamente su sterrata [km 0,400], cominciando a risalire il vallone sulla sinistra orografica del torrente Corborant.

La pendenza moderata e costante ed alcuni tornanti permettono di prendere quota con regolarità, tralasciando i brevi passaggi su sentiero che, con pendenza più sensibile, abbreviano il percorso. La carrareccia va progressivamente restringendosi fino a divenire un ampio sentiero [km 3,600 – m 2.057 slm] che con pendenza appena più accentuata ed una serie di tornanti porta ad una biforcazione [km 5,700 – m 2.292 slm]; segnavia.

Lasciato il sentiero che va in direzione del Passo di Barbacana, si piega a destra tagliando il pendio che scende dalla Beccas di Corborant. Poco dopo, in corrispondenza di una biforcazione, si può indifferentemente proseguire dritti o tenersi sulla sinistra: le due varianti si ricongiungono infatti più a monte. Superato un breve tratto con pendenza maggiore si esce sull’ampia conca che ospita i laghi, dominata dalla imponente mole della Cima di Corborant.

Raggiunto il lago inferiore [km 7,100 – m 2.502 slm] lo si contorna sulla destra per risalire su tracce di sentiero e roccette al piccolo lago intermedio. L’escursione va infine a concludersi all’altezza del lago superiore di Lausfer [km 7,700 – m 2.558 slm], mentre il sentiero prosegue verso la Cima di Corborant.

Rientro per l’itinerario di salita.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu