raccordo Berardo Boarelli - sitobici

Vai ai contenuti

Menu principale:

Escursionismo/mtb
Piemonte – Cuneo – Valle Varaita
Alpi Cozie
Traversata dal bivacco Berardo al bivacco Boarelli
Quota partenza m 2.710 – Quota arrivo m 2.816
Quota minima m 2.710 – Quota massima m 2.863
Lunghezza: km 1,700
Dislivello: m 153 (D+) – m 47 (D-)
Tipologia: sentiero-roccette
Difficoltà: E

Accesso
Vedi itin. n. 07/Valle Varaita: Bivacco Berardo da Castello e itin. n. 08/Valle Varaita: Bivacco Boarelli da Castello

Punti di appoggio
Bivacco Berardo alle Rocce di Viso – CAI Savigliano – tel.: 0172.33472
Bivacco Boarelli alle Forciolline – Comunità Montana Valle Varaita – tel.: 0175.977238

Coordinate geografiche
Sistema WGS 84 (World Geodetic System 1984)
DMS: schema sessagesimale - DD: schema decimale

Bivacco Berardo   DMS 44° 38’ 54,2” N    7° 04’ 19,9” E
                                 DD 44,6484° N    7,07219° E
Bivacco Boarelli   DMS 44° 38’ 59,7” N    7° 05’ 24,6” E
                                 DD 44,6499° N    7,09017° E
Traversata dal bivacco fratelli Berardo al bivacco Alessandra Boarelli

Il raccordo tra i due bivacchi permette di combinare un anello da coprire in due giorni, in un contesto che unisce alla severità di un ambiente roccioso la bellezza della conca delle Forciolline.
È comunque bene tenere presente che ci si muove ad una quota prossima ai tremila metri.
Il percorso è lungo solo 1,7 chilometri e supera un dislivello positivo di circa 150 metri, ma risulta molto lento da percorrere poiché si sviluppa praticamente per intero su rocce montonate e brevi salti di roccia.
Il tracciato è ben segnalato con tacche gialle e non pone problemi di orientamento, tranne in caso di nebbia o scarsa visibilità.
Dal bivacco Berardo si segue la traccia su pietraia che sale leggermente traversando il pendio, fino ad una biforcazione (km 0,300; segnaletica su masso): a sinistra si va per il Viso, mentre a destra continua la traversata.

Un centinaio di metri dopo si passa nei pressi di un laghetto (m 2.772 slm), presente a inizio stagione o dopo un inverno ricco di precipitazioni; qui si trova anche la segnalazione verso sinistra per la Balma Pons, un riparo di fortuna presso una roccia.

Raggiunto un costone (m 2.812 slm; km 0,800) lo si supera utilizzando una corda metallica, un brevissimo passaggio che non pone difficoltà.
All’uscita si trova su un grande masso la scritta Balma Berard, quindi un ultimo tratto ascendente porta alla sommità del pendio (m 2.863 slm; km 1,000), oltre il quale si apre la conca dei laghi delle Forciolline.

Si scende ora a raggiungere il fondo della conca, passando accanto ai laghi inferiori prima di arrivare al bivacco Boarelli (m 2.816 slm; km 1,700).
 
Torna ai contenuti | Torna al menu