Rastrello Casoni - sitobici

Vai ai contenuti

Menu principale:

Liguria mtb
 
Foce dei Casoni dal Passo del Rastrello

Partenza: Passo del Rastrello (o Rastello) m 1.043 slm
Arrivo: Foce dei Casoni m 994 slm
Lunghezza: km 10,700 (km 21,400 A/R)
Quota min: m 994 slm
Quota max: m 1.081
Dislivello (D+): poche decine di metri
Ciclabilità: 100%
Sterrato: 100%
Profilo difficoltà: L 1 – D 1 – P 1 – T 1 – Q 1
Periodo consigliato: da aprile a novembre

Accesso: da Carrodano si raggiunge Sesta Godano, proseguendo poi per la Foce d’Agneta e il valico del Rastrello (segnaletica); da Brugnato si arriva a Rocchetta Vara, piegando poi a sinistra per Zignago, la Foce d’Agneta e infine il Rastrello.
Carrodano e Brugnato sono due caselli della A12 Genova-Livorno.

La Foce del Rastrello (m 1.043 slm) si trova sul crinale che fa da spartiacque tra la valle del Vara e la valle del Magra, sul tracciato della antica Via Reggia, una volta confine tra la Repubblica di Genova e il Ducato di Parma. Qui passava una delle principali vie del sale del levante ligure.
Il percorso, prosecuzione della strada dei termini che arriva dal passo di Centocroci attraverso il monte Gottero e la Foce dei Tre Confini (il punto ove convergono i confini di Liguria, Emilia e Toscana), è segnato dalle varie foci, nome locale con il quale si indicano i passaggi di valico. Ad ognuna di esse corrisponde l’incrocio con una carrareccia che sale da uno dei due versanti per scendere poi su quello opposto.
Il tracciato della Via Reggia corre ad una quota pressoché costante di 1.000 metri, con leggere ondulazioni che rendono varia e divertente la pedalata. Si tratta quindi di una escursione tipicamente turistica, lungo un itinerario che offre grandi squarci panoramici su ambedue i versanti.
Dal Rastrello si prende l’ampia sterrata in leggera salita per un breve tratto, segnalata da bacheche e cartelli, continuando poi attraverso ampi pratoni.
Superata una prima Foce al km 4,700 si arriva alla Foce del Termine (km 7,000), attraversata dalla strada che sale dal paese di Rossano, in Lunigiana. Sulla destra si scorge la chiesetta costruita sulla vetta del monte Dragnone.
Aggirato il monte Civolaro si esce in discesa alla Foce dei Casoni (m 994 slm; km 10,700). Locanda-albergo.
Al valico arrivano dal versante ligure la provinciale che sale da Rocchetta Vara e dal versante toscano la carrareccia da Montereggio e Mulazzo.
Il ritorno per il medesimo tracciato.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu