Sassello Bardineto foto - sitobici

Vai ai contenuti

Menu principale:

Liguria trekking ciclo
Dego
     La località si trova lungo il ramo di Spigno della Bormida ed è base di partenza per escursioni a piedi e in mountain-bike all’interno dell’area della Collina, situata lungo la provinciale che dalla frazione Girini raggiunge la Ferriera di Montenotte.
     Con uno sviluppo di circa 25 chilometri di sentieri e sterrate attraverso il bosco e attrezzata con bacheche, aree pic-nic e fontane, la Collina del Dego rappresenta una perla nel panorama delle aree verdi della provincia di Savona.
     L'area della Collina è anche collegata alla confinante Riserva dell'Adelasia da una rete di sentieri.
Cosseria
     Il paese si trova lungo l'itinerario napoleonico che attraversa i luoghi che hanno visto le sanguinose battaglie tra l'esercito francese e quello austriaco, qui rievocate con suggestive ricostruzioni in costume che si tengono tra i ruderi del castello.
     Da visitare il Museo della Bicicletta che raccoglie oltre cento anni di storia del ciclismo con una ricca collezione di oggetti, molti appartenuti a grandi campioni del passato.
Priero
     Il paese si trova tra il Colletto di Montezemolo e Ceva lungo il corso del torrente Cevetta, affluente del fiume Tanaro.
     Il nucleo originario risalente all'anno mille si trovava alla sommità di una collina, il Poggio, mentre il Borgo Nuovo, del XlV secolo, si trova in una ampia conca e presenta una pianta rettangolare con ancora evidenti i resti delle quattro torri poste agli angoli e del castello.
     Caratteristica la torre rotonda del Xlll secolo.
La val Tanaro nella storia
     A Bagnasco si trova il caratteristico ponte sul Tanaro di epoca romana, andato distrutto e ricostruito nel XVl secolo.
     A monte dell'abitato si trovano i resti delle antiche fortificazioni, a guardia dei valichi che collegavano la valle rispettivamente alla val Bormida e alla valle Mongia.
     Nel percorrere la valle si trovano altre testimonianze degli antichi insediamenti: tra essi i ruderi del castello di Nucetto, la cui struttura originaria è datata attorno all'anno mille. I resti evidenziano parte delle mura di cinta e la torre quadrangolare.
Parco Naturale valli Pesio e Tanaro
     Le valli Pesio e Tanaro offrono ampie possibilità per la pratica del cicloturismo, ma anche gli escursionisti ed i bikers trovano qui sentieri e sterrate di grande interesse ambientale.
     Tra vallette secondarie e piccoli borghi di montagna si raggiungono le vette del Marguareis e del Mongioie, mentre i trekkers andranno a completare il Giro del Marguareis.
     Allargando di poco l'orizzonte si apre la sterrata in quota che da Monesi raggiunge il colle di Tenda, il cui transito è opportunamente regolamentato, con giornate riservate a bikers ed escursionisti.
Da una valle all'altra
     Il colle del Quazzo che collega Garessio a Calizzano è solo uno dei valichi di collegamento tra la valle del Tanaro e la valle Bormida, più esattamente il ramo di Millesimo di questa.
     Da Bagnaso si stacca la provinciale che passa per il paese di Massimino e sale al colle dei Giovetti per scendere sul versante opposto su Caragnetta, tra Murialdo e Calizzano.
     Meno noto e ancor meno frequentato il bellissimo valico della Rionda che da Caragnetta passa per il piccolo borgo di Vetria, attraversa uno splendido bosco e scende in val Tanaro su Priola; dal colle una variante raggiunge invece Garessio.
La val Tanaro
     La valle del Tanaro è unitamente alle valli della Bormida una delle zone a cavallo tra ponente ligure e basso Piemonte più frequentate dai ciclisti.
     Un fondovalle scorrevole e i numerosi valichi di collegamento tra le vallate permettono infatti di realizzare una gran varietà di itinerari di differente impegno.
     Dai circa 400 metri di quota di Ceva si arriva sino ai 1.623 metri del passo della Colletta, a monte del paese di Upega, oltre il quale si esce a Briga Alta e in Liguria, verso il colle di San Bernardo di Mendatica.
     L'alta valle fa parte del Parco Naturale delle valli Pesio e Tanaro, un'area ricca di sentieri escursionistici.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu