Sorgenti Baciasse - sitobici

Vai ai contenuti

Menu principale:

Escursionismo/mtb
Piemonte – Cuneo – Valle Maira
Alpi Cozie
Sorgente Baciasse da Sorgenti del Maira
Quota partenza m 1.631 – Quota arrivo m 2.187
Quota minima m 1.631 – Quota massima m 2.187
Lunghezza: km 6,200 – Dislivello m 556
Tipologia: sterrata
Difficoltà: E

Nota mtb: ciclabilità 100% - Profilo: L 1 – D 2 – P 2 – T 2 – Q 3

Accesso
Da Cuneo si raggiunge Caraglio, proseguendo fino a Dronero.
Qui si imbocca la valle Maira, che viene risalita fino a Saretto, frazione di Acceglio.
All’altezza della diga si gira a sinistra per salire al campeggio e alle Sorgenti del Maira.

Punti di appoggio
Campeggio Senza Frontiere – gestore Nino Perino
Sorgenti del Maira – tel.: 0171.99048 – cell.: 348.7391356
email: perino.campeggiosenzafrontiere@gmail.com
Acceglio: servizi vari

Coordinate geografiche
Sistema WGS 84 (World Geodetic System 1984)
DMS: schema sessagesimale - DD: schema decimale

Sorgenti Maira          DMS 44° 28’ 24,6” N    6° 56’ 18,3” E
                                      DD 44,47350° N    6,93839° E
Sorgente Baciasse     DMS 44° 28’ 50,4” N    6° 54’ 10,1” E
                                      DD 44,48067° N    6,90278° E
Sorgente Baciasse da Sorgenti del Maira

     L’escursione segue integralmente la sterrata ex militare fino alla Sorgente Baciasse, un itinerario fine a se stesso ma anche utile per un primo orientamento in quest’area dell’alta val Maira.
     I biker trovano una pendenza costante ma regolare; regolare e priva di strappi deve essere anche la progressione, considerando gli effetti della quota.
     L’itinerario ha inizio dal ponticello che dà accesso al campeggio.
     Ci si avvia lungo la sterrata che in questo primo tratto si snoda all’interno del bosco.
     Trattandosi di una strada ex militare la pendenza si mantiene regolare, con minime variazioni.
     All’altezza del km 1,300 (m 1.714 slm) si trova la segnaletica per il lago Visaisa, il bivacco Bonelli e altre mete tra cui il monte Soubeyran e il monte Oronaye.
     Superati due tornanti ravvicinati la strada esce dal bosco per svilupparsi lungo un traverso rettilineo caratterizzato da un fondo a tratti deteriorato.
     In corrispondenza del km 2,900 si scorgono i cartelli che segnalano il sentiero seguito dall’itinerario Monte Soubeyran da Chiappera (vedi), quindi solo duecento metri dopo si trova la Sorgente Pausa, all’altezza di un tornante che gira a sinistra (m 1.903 slm; km 3,100).
     Il punto si presta ad una sosta, all’ombra di un albero isolato.

     Inizia qui una serie di tornanti che escono sull’ampio vallone della Grange Pausa (m 2.065 slm; km 4,900).
     Qui gli escursionisti seguono il sentiero che risale i pratoni mentre i biker rimangono lungo la sterrata.
     Superate due ampie curve la strada punta decisamente verso destra, andando a tagliare le pendici della Rocca Rossa.
     In questo tratto il fondo si presenta fortemente disassato, rendendo difficoltosa la progressione.
     Effettuato un lungo semicerchio verso sinistra la sterrata mostra evidenti segni di abbandono: alcuni passaggi franati vengono superati rimanendo lungo il sentiero che si è venuto a creare.
     L’arrivo alla Sorgente Baciasse (m 2.187 slm; km 6,200) chiude la salita.

     Oltre la sorgente il sentiero continua in direzione del bivacco Sartore, del monte Sautron e del monte Viraysse.

     Sulla via del ritorno si può scendere lungo la traccia che segna il vallone, evitando la parte finale più deteriorata della sterrata.
     Raggiunto un abbeveratoio con fontana si continua fino alla Grange Pausa, oltre la quale si riprende il tracciato originario.
     In corrispondenza dell’abbeveratoio si stacca il sentiero che raggiunge il Passo della Cavalla e il monte Soubeyran.
 
Torna ai contenuti | Torna al menu